2. Monte Cofano (m 529)

Località: Custonaci (Trapani)
Percorso: Cala Buguto, Selletta di Cofano, Monte Cofano
Lunghezza percorso: Km 5,8
Dislivello: m 480
Tempo di percorrenza: h 1,30 (andata) - h 1 (ritorno)
Segnaletica: presente nel tratto iniziale
Difficoltà: E (media)
Carta I.G.M. 1:25.000, F. 248 III N.E. (Monte Cofano)

E’ possibile raggiungere la vetta del Monte Cofano percorrendo l’itinerario che da Cala Buguto, nel Golfo di Bonagia, conduce dapprima alla Selletta di Cofano (m. 249) e quindi, prendendo la deviazione a sinistra, alla cima (m 529). L’escursione, inizialmente facile, presenta una certa difficoltà allorquando la stradella, divenuta poi sentiero, termina a ridosso della parete rocciosa costringendo ad un’arrampicata che nel tratto finale presenta un passaggio difficile con corda. Obbligatorio l’uso degli scarponi.



Il Golfo di Cofano
 
Come arrivare
Come per l’itinerario precedente, da Trapani si raggiunge Cornino. Arrivati sul lungomare si piega a destra percorrendo il litorale. Giunti al termine della spiaggia si imbocca sulla destra una strada sterrata in salita al cui inizio è posizionato un pannello informativo della Riserva Naturale di Monte Cofano. Dopo circa m 500, in corrispondenza di un stradella sulla sinistra, è possibile lasciare l’auto.

Descrizione del percorso
Dal punto di partenza si imbocca la stradella che con una serie di tornanti risale il pendio ovest della montagna. Dopo circa Km 1,3 si raggiunge la selletta che separa Monte Cofano dai bassi rilievi di Marcato Granosa, sulla destra, in gran parte occupati da cave di marmo. Dalla selletta si prende il sentiero sulla sinistra percorrendolo fino alla parete rocciosa, quindi ci si inerpica su di essa seguendo le labili tracce di sentiero fino a guadagnare il crinale sovrastante. Nell’ultimo tratto è necessario superare un passaggio difficile arrampicandosi sulla roccia con l’aiuto di una corda ad essa fissata. Raggiunta la dorsale si avanza su terreno aperto orientandosi a vista e con l’ausilio di segnali costituiti da cumuletti di pietre. Dopo circa mezz’ora di cammino si raggiunge la vetta. Da qui si gode uno splendido panorama sui due Golfi, di Bonagia e di Cofano, reso ancora più spettacolare grazie alla posizione isolata del monte, proteso come una polena in mezzo al mare. Il ritorno per la stessa via dell’andata.

5 commenti:

ljs ha detto...

Gentile sig. Nicastri, le faccio i complimenti per il blog, interessante e ben curato.
Mario

pizzorobi ha detto...

Sono ormai diversi anni che trascorro parte delle vacanze a Castelluzzo, e ritengo questa zona una delle più belle d'Italia, in particolar modo se vissuta a 360 gradi, così come é solito fare chi ama camminare in mezzo alla natura, scoprendo punti di vista che ai piu' risultano sconosciuti. Ogni anno salgo sulla cima del monte Cofano, ed ogni volta sono piacevolmente sorpreso dalla straordinaria bellezza del panorama che si puo' godere una volta arrivati in cima. Il monte Cofano é diventato per me, oramai, un punto di riferimento assoluto relativamente alla zona descritta. Il percorso é relativamente facile ma da non sottovalutare: consiglio vivamente un abbigliamento adeguato ed, eventualmente, l'utilizzo di bastoncini da trekking, che possono aiutare, in particolar modo nel ripido tratto di roccia posto a valle della corda fissa. Questo tratto, infatti, può rivelarsi talvolta assai pericoloso per la possibilità di scivolare e/o cadere. Una volta raggiunta la cima, però, ogni dubbio scompare.

Nino Simonte ha detto...

Salve sig. Nicastri, intanto complimenti per tutto il materiale e le informazioni raccolte, è un'ottima guida per chi vuole fare trekking nella Sicilia Occidentale. Volevo solo segnalare qualche imprecisione nelle altimetrie: Monte Cofano è alto 660 metri e non 529, di conseguenza il dislivello positivo dell'escursione, partendo da Cala Buguto, non può essere di 480 metri.

gaspare marascia ha detto...

Fra un mese compio 81 anni, da bambino sognavo di raggiungere la vetta di monte Cofano.giorno 10 di maggio a.c. 2017 ho coronato il mio sogno.Il panorama a 360 gradi e' uno dei piu' belli della Sicilia.Ho raggiunto la vetta,partendo da baglio cofano in dueore e 53 minuti.L'orizzonte marino,che ho calcolato con un piccolo calcolo matematico,da un'altezza di 659m e' posto a 91km,una stupenda fusione tra cielo e mare da non capire dove finisce uno e inizia l'altro. Descrivere i vari colori del mare che lambisce le coste mi e' impossibile,bisogna viverle di persona.Spero di rivivere ancora questa meravigliosa sensazione che si vive lassu,l'anno prossimo.

gaspare marascia ha detto...

Fra un mese compio 81 anni, da bambino sognavo di raggiungere la vetta di monte Cofano.giorno 10 di maggio a.c. 2017 ho coronato il mio sogno.Il panorama a 360 gradi e' uno dei piu' belli della Sicilia.Ho raggiunto la vetta,partendo da baglio cofano in dueore e 53 minuti.L'orizzonte marino,che ho calcolato con un piccolo calcolo matematico,da un'altezza di 659m e' posto a 91km,una stupenda fusione tra cielo e mare da non capire dove finisce uno e inizia l'altro. Descrivere i vari colori del mare che lambisce le coste mi e' impossibile,bisogna viverle di persona.Spero di rivivere ancora questa meravigliosa sensazione che si vive lassu,l'anno prossimo.